Come alimentare correttamente un Coniglio: cibi SI e cibi NO

In questo video possiamo mettere in chiaro, una volta per tutte, come deve essere composta l'alimentazione adeguata per il coniglio. Una lista di cibi che devono essere sempre presenti e una lista di cibi da evitare o da moderare. Spesso la gente acquista i conigli nei negozi di animali, luoghi dove solitamente vengono venduti già malati o comunque indeboliti, dopo aver subito lunghi viaggi ammassati, ed essere stati esposti nelle vetrine come fossero degli oggetti. Se notate bene, i box dove sono costretti a stare sono poco areati, stanno tutto il giorno sotto la luce artificiale e la notte, a chiusura negozio, rimangono lì al buio totale. E i rivenditori sono soliti consigliare agli acquirenti i mangimi che loro stessi vendono ma che in realtà danneggiano la dentatura e non nutrono come dovrebbero. Ma molti si ostinano a far apparire questi mangimi come cibo ideale. Se il vostro coniglio presenta una perdita anomala di pelo, portatelo dal veterinario, forse non lo state alimentando in maniera corretta. Controllate periodicamente i denti del vostro coniglio, purtroppo l’alimentazione scorretta può far crescere in maniera smisurata gli incisivi e questo comporta danni all'apparato masticatorio e potrebbe comportare la necessità di dover ricorrere ad un intervento chirurgico, anche se in realtà non sono pochi i casi di gente senza cuore che abbandona il coniglio ridotto in questo stato per evitare di spendere denaro. Lo sbaglio di alcuni genitori è quello di regalare al proprio figlio un coniglio come fosse un giocattolo, acquistandolo nei negozi spesso nel periodo Pasquale per poi, quando il coniglio avrà bisogno di cure, di cibo adatto alle sue esigenze e di spazio, ricorrere alla spregevole pratica dell'abbandono. Non meno errata è la convinzione che il coniglio possa vivere felice dentro una gabbia nutrendosi solo di mangime confezionato e scarti di lattuga. Se state pensando di prendere un coniglio fatelo presso le associazioni che si occupano di adozioni, evitando così di arricchire il giro di vendita di animali. Così facendo aiuterete i conigli più bisognosi, spesso reduci di orrendi laboratori di vivisezione o di abbandoni.
Autore Strega
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!