Come organizzare una dieta Barf in 3 mosse

La dieta Barf per cani e gatti può apparire difficoltosa da organizzare, ma in questo video scopriamo come ottenere del cibo "Barf" da tenere in frigo e prelevare al bisogno. In questa maniera non dobbiamo metterci a tritare, sminuzzare, frullare e selezionare più volte al giorno per dar da mangiare ai nostri amici animali. E' importante utilizzare verdure fresche e di stagione come broccoli, zucchine, carote, melanzane e verdure a foglia verde, da versare nel mixer crude tagliate a pezzetti per ridurle in una poltiglia che andrà poi a mescolarsi con la carne al momento della pappa. Meglio carne non disossata ma intera, da congelare a parte. Possiamo aggiungere del riso integrale biologico cotto, anche se molti sostenitori di questo tipo di alimentazione escludono del tutto o quasi i cereali. Fornitevi di una macchina per il sottovuoto così da congelare in maniera perfetta ed evitare di far prendere aria al cibo conservato. Fate attenzione che la carne non sia contaminata o mal conservata, è già purtroppo accaduto che dei cani siano morti dopo mesi di dieta Barf con carne cruda contaminata da virus, uova, vermi o mal conservata. Come si sa, subito dopo la macellazione la carne comincia la fase di putrefazione ed è facile che il vostro cane o gatto possa soffrirne con flatulenza, meteorismo, diarrea e vomito, da curare con delle flebo di Glutatione. Per questo motivo acquistate solo da gente fidata e conservate come spiegato nel video. Se scegliete di alimentare i vostri animali con questo tipo di dieta dovete prendere delle precauzioni e monitorare la salute di reni e fegato ogni sei mesi. Bisogna abbondare con le verdure disintossicanti come quelle utilizzate nel filmato.
Autore Strega
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!