IL CANGURO NANO o JACULUS JACULUS!

Lo jaculu jaculus è conosciuto anche come canguro nano, ma in maniera impropria, poichè questo bizzarro animaletto fa parte della famiglia dei dipodidae, ovvero dei roditori.

Lo jaculu è una specie originaria dell'Egitto, dove è comunemente chiamata con il nome di "topo delle piramidi", ma attualmente la sua distribuzione demografica riguarda un territorio assai più esteso, che comprende i seguenti stati: Marocco, Spagna (solo la regione Melilla), Algeria, Egitto, Libia, Mali, Mauritania, Sudan, Siria, Giordania, Palestina, Israele, Arabia Saudita, Yemen, Oman, Qatar e Afghanistan.

La scoperta ufficiale di questa specie di roditore va a datarsi al 1758 ed è stata attribuita a Linnaeus.

Sono animali solitari e notturni, che vivono in tane a lunghi cunicoli scavati nella sabbia del deserto. Sono piccoli: raggiungono al massimo i 12 cm di lunghezza, ma che vanno sommati alla lunga coda che può raggiungere anche i 20 cm. Si nutrono di fiori, erba, frutta, semi, tuberi, insetti e talvolta anche di uova di uccelli. Non sono velenosi e non pare siano a rischio di estinzione, inoltre sono animali che vanno in letargo.

Vengono chiamati anche canguri nani per via delle loro lunghe zampe posteriori che gli permettono di fare salti fino ai 3 metri in lunghezza!
Un'altra particolarietà di questo piccolo roditore è che ama fare il bagno nella sabbia, proprio come il suo lontano cugino: il cincillà andino.

Autore Karolina
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube sweetnadine91. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!