Immerge la videocamera in uno stagno di Chernobyl contaminato

Un gruppo di ragazzi ha deciso di immergere una telecamera in un laghetto nei pressi di Černobyl per vedere cosa è rimasto del luogo marino.

Dopo il grave incidente nucleare oltre alle persone anche gli animali sono stati contagiati dalle radiazioni. Con le varie quarantene alcuni animali sono stati salvati e portati in zone naturali protette ma altri esemplari sono morti o si sono mutati.

Dalla telecamera si nota come il lago è ancora abitato da una specie di pesci con le pinne arancioni e il corpo abbastanza grande. Inoltre si vede una specie di pesce enorme e si pensa si sia mutato in grandezza. Secondo alcune persone è un pesce siluro presente anche bei mari europei mentre i pesci non sembrerebbero tanto dei mostri.

L'aspetto di questi pesci ci fa pensare che non abbiano avuto problemi ad adattarsi al nuovo ambiente radioattivo e secondo Eugene Mazurenko, autore del video, i pesci hanno avuto una trasformazione causata da una modifica anatomica che ha reso abnormi questi animali marini.

Da alcune fonti sembrerebbe che gli animali si stanno riprendendo i luoghi del disastro e potrebbe essere che le nuove generazioni siano pronte a ripopolare questo posto.

Tuttavia c'è da pensare che questo video non è stato fatto nella zona cricoscritta per la sicurezza.

Autore Nico
Vota questo articolo
Avvia
Condividi

Lascia il tuo commento!