Insetti giganti, inquietanti mostri dalla Natura

Di già in molti hanno la fobia degli insetti, più di quanto immaginiamo, anche se sono piccoli e tendenzialmente innocui, fatta eccezione per quelle specie velenose come gli scorpioni e le tarantole, e forse il loro aspetto non ci aiuta ad avere fiducia in loro. Sarà dunque per l'aspetto, o per il fatto che la maggior parte di essi sono infestanti, quando si riuniscono in migliaia ed invadono i nostri campi o le nostre dimore, ma in definitiva non godono di una buona reputazione.

Se poi parliamo di insetti giganti, incutono ancor più timore, ed è forse per questa ragione che queste specie un po' troppo cresciute sono in via di estinzione, o comunque non ne esistono molti esemplari, benché non siano velenosi o pericolosi per l'uomo. Pagano care le loro sembianze, soprattutto se si parla di scarafaggi, o scarabei, mentre miglior sorte hanno le farfalle giganti, per l'aspetto romantico a cui sono legate, e dunque vengono viste con un occhio diverso.

Tra queste razze gigantesche, quelli veramente pericolosi sono i calabroni, come il calabrone giapponese gigante, che è addirittura letale per l'uomo, o le vespe giganti, la cui puntura è una delle più dolorose, poiché usano il loro veleno per uccidere le loro prede. Per noi non sono letali, però in genere vespe, api e calabroni rilasciano un veleno che può provocare una reazione allergica, conducendo ad uno shock anafilattico che per l'uomo è fatale, pertanto è sempre consigliabile girare al largo da questi insetti e non provocarli in alcun modo.

Autore SettimaLuna
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!