L'attacco del luccio - Che spettacolo

Il luccio è il predatore d'acqua dolce per eccellenza. Pesce molto diffuso in tutta Europa ed anche in Italia nei fiumi maggiori e nei laghi. Il luccio è caratterizzato da una fitta dentatura molto affilata e disposta su file anche sulla lingua.

Può raggiungere grandi dimensioni, dai 20 cm del primo anno di vita fino a 20-30 Kg negli esemplari adulti e di solito femmine. Presenta una testa sproporzionatamente grande rispetto al resto del corpo che risulta tozzo nelle acque stagnanti, mentre più allungato ed affusolato in habitat con correnti forti. Ha una colorazione argento dorata del ventre, mentre il dorso verdone maculato o bruno.

Predatore per eccellenza del lago e del fiume attacca prede anche di grandi dimensioni, quasi delle sue stesse dimensione. Si nutre di altri pesci, animali che si avventurano in acqua solcando la superficie, come roditori, uccelli  e piccoli mammiferi. Tutto ciò che si muove in acqua può diventare attrattiva per questo vorace predatore.

La pesca viene effettuata con diverse tecniche tutte abbastanza efficaci:

  • con galleggiante pesante e pesciolino vivo in superficie
  • a fondo con peso e pezzetto di lenza sempre con pesciolino vivo
  • la più utilizzata e conosciuta è quella a spinning con tutta una vasta gamma di esche andando proprio a cercare la preda nei suoi nascondigli, tronchi sommersi, vegetazione acquatica, tane in cui il luccio attende immobile il passaggio della preda. 
Autore farmame
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube lagodibagnolo. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!