L'Orso polare, un animale tutto da scorpire!

L'orso polare, o orso bianco, è dotato di una corporatura massiccia caratterizzata da arti possenti. La testa è grossa e larga, dotata, invece, di orecchie piuttosto piccole. Il pelo è folto e lungo e copre una grande massa di tessuto adiposo.

Durante l'inverno vive presso le coste per cacciare, ma trascorre anche lunghi periodi sulle lastre di ghiaccio galleggianti e sulle banchise che circondano le terre artiche e in mare, nuotando per ore diverse consecutive e percorrendo parecchie decine di chilometri, aiutato dalle zampe anteriori, molto larghe e robuste. In estate, a causa dello scioglimento dei ghiacci, si spinge verso l'entroterra.

Si nutre di foche, trichechi e beluga, ma non disdegna mitili e qualche vegetale. Per catturare le sue prede aspetta che esse salgono in superficie per respirare e poi le afferra appena emergono.

L'orso polare non è mai bagnato! Quando si tuffa per cacciare le sue prede, infatti, soltanto le setole del suo mantello, che formano uno strato di copertura più esterno, si inzuppano, mentre la parte sottostante rimane asciutta. I cuccioli alla nascita sono deboli, nudi e ciechi e vengono curati dalle madri con grande amore;aprono gli occhi a circa un mese e compiono i primi passi all'età di un mese e mezzo.

Le mamme e i cuccioli lasciano la tana in primavera per rientrarvi soltanto di notte o in caso di pericolo. L'orso polare Vive in media da15 a18 anni, ma alcuni esemplari possono arrivare fino a 30 anni. L'orso polare è stato oggetto di caccia indiscriminata in Canada, Groenlandia, Norvegia, Alaska e Russia fino agli anni settanta del secolo scorso: oggi è protetto da accordi internazionali.

Autore pisacane
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Davide Rufino. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!