La magia del bruco che si trasforma in crisalide

La splendida farfalla Macaone protagonista dello spettacolo della natura, da semplice bruco a splendido capolavoro. Questa farfalla appartiene all'ordine dei lepidotteri, insetti con abitudini diurne dagli sgargianti colori che non passano di certo inosservati. Volteggia agilmente in un proprio territorio che controlla scacciando eventuali esemplari rivali della stessa specie.

La metamorfosi in natura è abbastanza comune, e consiste nella trasformazione di forme e strutture di alcuni animali prima di raggiungere lo stadio adulto.
Nelle farfalle questo avviene attraverso il passaggio da 4 fasi: uovo, bruco, crisalide ed infine farfalla.

La prima fase consiste nella deposizione di un uovo da parte di una farfalla adulta femmina che in poco tempo darà origine ad un bruco.

Nella seconda fase, il bruco fuoriesce dall'uovo. Da notare che il bruco può essere molto diverso a seconde della specie a cui appartiene, ma sono tutti generalmente accumunati dalla grande voracità.
Quando il bruco si trova nelle condizioni ottimali, si ancora saldamente ad uno stelo od una pianticella per mezzo di un solido fissaggio dando origine al bozzolo.

Si origina così la crisalide, che ha già le sembianze della farfalla in cui si sta per trasformare. Si possono distinguere chiaramente il capo, il torace e l'addome.
A seconda della specie possono passare più o meno giorni prima che dal bozzolo fuoriesca una splendida farfalla che dispiegherà le ali e volerà via per ricominciare il ciclo riproduttivo della sua specie.
Autore farmame
Vota questo articolo
Avvia
Condividi

Lascia il tuo commento!