La Pilea - Cure e Caratteristiche

Questo genere, che può avere portamento strisciante o di piccolo arbusto a seconda della specie, è uno dei più apprezzati per la coltura in vaso, sia perchè possiede ottime doti ornamentali sia perchè è di facile coltivazione. Ha foglie di forma ovale, di colore verde, con screziature bianco argento lungo le venature o macchie, a seconda della specie. I fiori compaiono in gran numero, ma sono insignificanti, piccoli e di colore verde chiaro; è quindi preferibile reciderli appena compaiono per non affaticare inutilmente la pianta.

I fiori contengono una grande quantità di polline che, quando sono in pieno sviluppo, al più piccolo contatto si spande nell'aria come una nuvola. Per questo, gli inglesi chiamano questa pianta "polvere di cannone". Le innaffiature vanno somministrate con regolarità (4-5 giorni), con una quantità di acqua che mantenga il terriccio sempre fresco senza tuttavia inzupparla.

La Pilea è una pianta resistente e non ha bisogno di cure particolari. Per evitare che la specie a portamento arbustivo crescendo si spoglino delle foglie alla base, è bene praticare periodicamente energiche potature che consentano alle piante di assumere una bella forma compatta e cespugliosa. Il rinvaso va fatto in primavera ponendo la pianta in un vaso poco più grande del precedente e usando terriccio universale. Questa pianta è originaria delle zone tropicali dell'Asia, dell'America e dell'Africa.

Autore Nova
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!