La Raganella italiana - Delicato anfibio

Dimensioni ridotte, peso leggerissimo, aspetto curioso: sono le raganelle, delicati e graziosi anfibi.

La loro caratteristica principale si trova nelle zampe. L'estremità delle dita, infatti è munita di speciali di sacchetti adesivi.

Grazie alle zampe possono vivere sulle foglie degli alberi o sugli arbusti in prossimità dell'acqua. La pelle è sottile e delicata, tanto che ha bisogno di aria umida. Ecco perchè vive vicino all'acqua. Grazie alle zampe posteriori molto sviluppate, la raganella è in grado di compiere salti eccezionali per spostarsi da una foglia all'altra o da un arbusto all'altro. E durante questi spostamenti riesce ad acchiappare al volo gli insetti che si nutre.

Le dita delle raganelle sono munite di una specie di ventosa che permette all'animale di aderire alle superfici. Nel periodo estivo, i maschi con il tipico canto delle raganelle attirano le femmine. Queste ultime depongono piccole uova, quasi trasparenti, nella acqua degli stagni.

Ne escono, al momento della schiusa, i girini che attraverso una metamorfosi si trasformano poi in raganelle. Esistono varie specie di raganelle.

La raganella italiana è di dimensioni piccole, che raggiunge una lunghezza di circa cinque centimetri. È una specie insettivora. I girini si nutrono di sostanze vegetali, mentre gli adulti preferiscono gli insetti, che catturano al volo con spettacolari salti da un ramo all'altro.

Uova e larve di raganella possono essere predate da pesci e larve di insetti carnivori. 

Autore pisacane
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Davide Rufino. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!