Leopardo: cattura la sua preda ma poi si commuove e la adotta

Uno degli spettacoli più belli in Natura, quando un predatore viene preso dai rimorsi di coscienza, a discapito della fame e dunque della sua sopravvivenza, e decide di lasciar libera la sua preda. Più spesso si tratta di cuccioli, laddove l'animale non se la sente di ucciderla per cibarsene, così può capitare che la lasci libera o che addirittura instaurino un legame anche se un po' particolare.

In questo caso abbiamo un leopardo che, dopo aver attaccato una famiglia di scimmie, riesce a catturare la mamma e il bimbo di questa famigliola, li porta sull'albero per banchettare, finalmente, dopo una lunga battuta di caccia, ma quando si tratta di cibarsi del piccolo ci ripensa più di una volta. Così, finisce per intenerirsi e comincia a coccolarlo, a leccarlo come una vera mamma adottiva, proteggendolo inoltre dall'attacco di altri predatori.

Non conosciamo l'epilogo di questa improbabile amicizia, se è continuata nel tempo oppure se si è tragicamente interrotta, per via di altri predatori o per la differenza di specie che non ha dunque permesso al cucciolo di scimmia di vivere, senza essere cresciuto dalla sua mamma, tuttavia dovremmo prendere esempio da questa storia, in qualunque modo sia andata a finire, perché nonostante gli animali selvatici siano dominati dalla fame, dall'esigenza di uccidere in molti casi, sono capaci di provare sentimenti e di farsi vincere dai sentimenti, da quell'umanità che molto spesso sono proprio loro ad avere, a dimostrare, quell'umanità che, di fondo, dovrebbe essere esclusivo appannaggio degli uomini. Una cosa che invece, sempre più di frequente, gli uomini dimostrano di non avere.

Autore SettimaLuna
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!