Pandanus - Cure e Caratteristiche

Questa bella pianta ha foglie nastriformi e arcuate, seghettate ai margini e appuntite in cima, piuttosto simili a quelle dell'ananas per forma e disposizione. Ne esistono alcune striate di bianco e giallo. Questa pianta è una delle poche che non produce fiori. Essa è molto resistente ed è di poche esigenze, il Pandanus predilige posizioni ben illuminate, soprattutto durante l'inverno.

Vegeta bene al caldo, alla temperatura normale d'appartamento, cioè sui 20°, ma può sopportare anche temperature più basse fino a un minimo di 10°. Bisogna inaffiare abbondantemente e con molta frequenza in estate; con moderazione invece in inverno (circa ogni 10 giorni), stagione in cui sopporta anche brevi periodi di siccità. Vegeta bene in casa, dove c'è un aria asciutta e secca; soltanto le piantine ottenute con la moltiplicazione richiedono un'atmosfera più umida sino a quando non abbiano raggiunto un certo sviluppo. Non richiede cure particolari; perchè la pianta cresca bene è importante soprattutto attenersi alle semplici indicazioni date alla voce inaffiatura.

Le concimazioni vanno effettuate ogni mese nel periodo vegetativo, cioè da marzo a settembre. Il rinvaso si effettua a marzo, usando un vaso più grande e terriccio universale. Durante questa operaziona bisogna fare attenzione a non ledere le radici, carnose e quindi molto fragili, e a lasciar fuori della terra le radici aeree, importanti per la riproduzione, dato che su di esse si formano dei germogli che si possono staccare per ottenere nuove piantine.

Autore Nova
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!