Salviamo il blobfish: l'animale più brutto del mondo

Sono 700 i voti a favore contro soli 300 a sfavore. I dati numerici confermano ancora una volta quella che ormai da anni si rileva essere una realtà sconcertante e vergognosa per la nostra Italia, ovvero che la gente tenda ineluttabilmente a schierarsi a favore del più forte, anzi, è proprio il caso di dirlo, del più bello.

Di cosa stiamo parlando? Lui si chiama blobfish, psicoluntes marcibus, ed è una creatura acquatica che nella sua innocenza e genuinità conserva tutt'oggi, a causa della sua deforme apparenza, il "prestigioso" riconoscimento di pesce più brutto del mondo. Vive ad una profondità di 600-1200 metri nelle acque dell'Oceano Pacifico, ed è una delle prede maggiormente colpite e uccise dall'uomo.

Ecco perché, proprio nell'intento di salvaguardare questa specie animale (della quale a lungo andare se ne causerebbe l'estinsione) nasce una campagna denominata "Ugly Animal Present Society". Essa combatte strenuamente allo scopo di sensibilizzare le menti e le coscienze di tutte quelle specie, in primis la più cattiva e pericolosa, quella umana, a lasciare in vita delle creature che non hanno colpa alcuna se non nella loro costituzione fisica.

La campagna rivolge il suo messaggio soprattutto a noi, anche se in maniera subdola e indiretta. A noi che, reclusi nelle nostre abitazioni, siamo vittime dei pregiudizi e di frottole mentali che, molto spesso ci spingono a valutare o svalutare le cose in virtù della loro apparenza.

Possiamo servirci senz'altro di questo video per uno scopo tutto culturale, prendendo conoscenza e familiarità con un tipo di pesciolino del tutto singolare, sicuramente mai visto fino ad ora.

Autore Lemuel93
Vota questo articolo
Play
Condividi

Lascia il tuo commento!