Tutto quello che bisogna sapere sull'Orientale

Nel secondo dopoguerra la generale attenzione verso nuove varietà e razze porta gli allevatori a interessarsi agli Orientali, gatti di tipo siamese con colorazioni diverse. La prima varietà da essere selezionata è il chocolate, tramite incroci con altre razze a pelo corto. Sono ammessi tutti i colori esclusi dallo standard del Siamese e, alcune associazioni accettano anche i mantelli bicolore. Se il mantello è uniforme, il pelo deve essere della stessa tinta dalla punta alla radice su tutto il corpo.

L'Orientale bianco, conosciuto in Gran Bretagna come Foreign White, è una delle poche varietà sviluppate su principi genetici, combinando gli occhi blu del Siamese con il mantello bianco geneticamente dominante. L'Orientale ha un carattere molto simile a quello del Siamese, di fatti vuole un'elevata esigenza di attenzioni e richiede spesso il contatto fisico. Predilige un membro della famiglia e può dimostrarsi possessivo e geloso; è molto socievole e affettuoso, adatto a vivere con i bambini e con altri animali, che possono aiutarlo a sopportare meglio le ore di solitudine.

Si adatta bene anche alla vita in appartamento, purché abbia attenzioni, affetto e possibilità di gioco. Il mantello di questa razza non richiede particolari attenzioni, mentre è necessario seguire con cura la dieta per assicurare all'Orientale la morfologia snella e longilinea che lo caratterizza. A causa del pelo corto dell'assenza del sottopelo non deve essere sottoposto a sbalzi di temperatura o a correnti fredde. Non sopporta la solitudine e non accetta di essere ignorato a lungo, deve quindi avere l'opportunità di trascorrere molto tempo in famiglia.

Autore Nova
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!